Registrazione indirizzo pec per fatture elettroniche

Come registrare l’indirizzo pec per trasmettere e ricevere le fatture elettroniche

Entriamo nel dettaglio

Prendo spunto dalle informazioni, molto dettagliate, fornite dall’agenzia delle entrate:
Le fatture elettroniche devono essere trasmesse e ricevute obbligatoriamente attraverso il Sistema di Interscambio (SDI), una sorta di “postino” che, quindi, riceverà le fatture dal fornitore (o chi per lui le trasmette) e, dopo un controllo formale delle stesse, le consegnerà al cliente (o chi per lui le riceve).
Come qualsiasi “postino”, anche il SDI deve conoscere l’indirizzo dove recapitare la fattura; per questo è necessario che, nel compilare i Dati del Cliente, venga inserito in fattura elettronica l’indirizzo telematico che il cliente ha comunicato al fornitore.

Cosa occorre per iniziare

La prima cosa indispensabile è una casella di posta certificata (PEC) che sia collegata al vostro cassetto fiscale, se non avete la casella PEC potete acquistarla presso questo indirizzo:
https://www.pec.it/acquista-posta-elettronica-certificata.aspx ,ve ne sono di tre capacità diverse, se prevedete di non cancellare le email ricevute o trasmesse più vecchie scegliete quella con una capacità congrua con il vostro volume di affari.
Attenzione!: l’email pec non funge da conservazione sostitutiva.

Per poter firmare i file xml vi serve la carta nazionale servizi (CNS), viene rilasciata gratuitamente dall’agenzia delle entrate, se avete già il formato badge, vi serve un lettore compatibile con la CNS, se non lo avete potete acquistarlo a questo indirizzo: https://www.amazon.it/versione-Bit4id-miniLector-Indoor-reader un ottimo prodotto aggiornato alle ultime specifiche. Nelle ultime versioni di windows non serve installazione, basta semplicemente inserire il cavetto usb del lettore in una porta usb del vostro pc.

Per firmare i file xml generati vi serve uno dei programmi di firma, gratuiti, suggeriti dall’agenzia delle entrate:
https://www.firma.infocert.it/prodotti/dike6.php in fondo alla pagina trovate la sezione Scarica Dike 6, scaricate la versione idonea al il vostro pc

https://www.pec.it/download-software-driver.aspx cercate nella pagina:” Software di firma ArubaSign” e scaricate la versione idonea al vostro pc

Indirizzo telematico

L’indirizzo telematico inserito nelle fatture che emetteremo è formato sia dall’indirizzo di posta certificata (PEC) che dal codice univoco, in base alla soluzione scelta il codice univoco può essere formato da 7 zeri o una sequenza di sette tra lettere e numeri, in quest’ultimo caso bisogna accreditare un canale presso la SDI.
Nel caso della soluzione manuale avremo ad esempio: admin.nomeazienda@pec.it e 0000000 (zero, zero, zero ecc.).

Vediamo adesso come registrare il nostro indirizzo pec da abbinare alla nostra partita iva, se già non lo ha fatto il vostro commercialista.

Accediamo al portale Fatture e corrispettivi dell’agenzia delle entrate:
https://ivaservizi.agenziaentrate.gov.it/portale/ chiudete pure il form di help che vi compare:

Potete accedere nei seguenti modi:

  1. Se avete richiesto il codice pin: inserite il Codice fiscale o il Codice Entratel, quindi la Password e il Codice pin
  2. Se non avete richesto il codice pin ma avete un codice SPID, cliccate su Entra con SPID. SPID è un codice di sicurezza che puo essere richiesto presso poste italiane, ha validità legale come certificato di identità digitale, è comodo perchè può essere installato su smartphone.
  3. Se non avete richesto il codice pin e non avete un codice SPID potete accedere con la carta nazionale servizi, basta inserirla nel lettore, quindi cliccare Entra con CNS, si aprirà un form che elenca i certificati contenuti nella CNS, selezionate il primo non formato da soli numeri cliccate su ok, vi verrà richiesto il pin della CNS, inseritelo e cliccate su ok.

Qualunque tipo di accesso selezionate si aprirà la vostra home del portale:

Cliccate su Registrazione dell’indirizzo telematico dove ricevere tutte le fatture elettroniche.

Nel form successivo inserite il vostro indirizzo pec, ripetendolo nelle due caselle in giallo, quindi cliccate su conferma:

 

Confermate mettendo la spunta nel form di conferma e cliccate su procedi

Quindi in alto sulla pagina comparirà il messaggio di avvenuta registrazione, cliccate su torna a fatture e corrispettivi.

A questo punto potete rigenerare il QR Code che conterrà i vostri dati aziendali, selezionate la versione che preferite e salvate il documento scaricato, volendo potete scaricare sia la versione PDF che quella in formato immagine GIF:

Non vi serve altro, per la gestione manuale avete tutto l’occorrente, sta a voi scegliere se usare la PEC per spedire o accedere al portale nella modalità precedente.

Il vostro indirizzo telematico da fornire ai vostri fornitori, e da inserire nei dati aziendali del gestionale, sarà:

Codice univoco: 0000000

Casella PEC: admin.nomeazienda@pec.it

 

Chiudi il menu

In questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.